Perchè è importante il tuo fegato:

Il fegato è la centrale energetica e chimica del tuo organismo:

  • Produce la bile che, immagazzinata nella colecisti e poi liberata nell'intestino in relazione ai pasti, aiuta l'assorbimento di molti alimenti e vitamine;
  • Disintossica dall'alcol, dai farmaci e dai veleni con i quali puoi venire a contatto anche solo respirandoli;
  • Accumula energia e produce proteine indispensabili per la tua vita come i fattori della coagulazione che impediscono le emorragie.

Se non hai problemi di fegato devi conoscere:

I nemici del fegato!

  • I principali nemici del tuo fegato sono alcuni virus spesso causa di una epatite acuta che, in certi casi, non guarisce e diventa cronica.
  • Anche l'eccesso di alcol può danneggiare il fegato in modo acuto ma più spesso porta ad accumulo di grasso e infiammazione.
  • Particolari farmaci, specie se assunti per molto tempo o associati all'alcol, possono fare male al tuo fegato.
  • La cirrosi è il risultato irreversibile dell'evoluzione di alcuni casi di epatite cronica virale o degli effetti negativi che l'alcol esercita, negli anni, sul fegato.

Come prevenire l'epatite:


  • In zone geografiche ove l'epatite A è frequente, l'acqua può essere veicolo di infezione cone pure il consumo di frutti di mare crudi o verdure non ben lavate.
  • Per l'epatite B, Delta e C bisogna ricordare come le trasfusioni di sangue e gli emoderivati siano ora controllati con esami specifici (dal 1990 anche per il virus C) e quindi sono rarissime queste modalità di trasmissione.
  • E' fondamentale evitare lo scambio di siringhe, aghi, rasoi, forbici e spazzolini da denti che possono trasmettere i virus epatici.
  • I contatti sessuali non protetti sono a rischio. Tatuaggi e piccoli interventi devono essere eseguiti in ambienti idonei e con procedure controllate.

I vaccini:

  • Può essere indicato il vaccino contro il virus A per chi si reca in Asia, Africa, America Latina.
  • La vaccinazione per il virus B, efficace anche per prevenire l'infezione Delta, è obbligatoria per i neonati (al 3°, 5° e 11° mese di vita) e per tutti gli adolescenti nel corso del 12° anno di vita (ai tempi 0, 1 e 6 mesi).
  • E' raccomandata per varie categorie a rischio: i conviventi di portatori del virus B, gli operatori sanitari e le persone che si recano all'estero per lunghi periodi di tempo in aree ad alta diffusione del virus B cone Asia ed Africa.
  • Non è ancora disponibile il vaccino per l'epatite C.

L'alimentazione

  • Una alimentazione corretta (ricca di fibre, frutta, verdure e povera di grassi di origine animale) è importante per prevenire molte malattie come il diabete, l'aterosclerosi, le cardiopatie, i tumori.
  • Per prevenire le malattie del fegato occorre invece moderare l'uso dell'alcol. Sappiamo infatti che l'abuso di alcol è responsabile di un quarto dei casi di cirrosi epatica e spesso potenzia gli effetti dannosi del virus B e del virus C. Occorre evitare di eccedere nel bere birra, vino e, in particolare, super alcolici.

Se pensi di non avere problemi ma vorresti fare accertamenti

  • Non sono indicati accertamenti se non sono presenti fattori di rischio (ricorda l'alcol, le trasfusioni di sangue fatte in anni passati, la tossicodipendenza, la convivenza con persone ammalate di epatite).
  • Se invece sei stato esposto a questi fattori di rischio puoi discuterne con il Medico e chiedergli se, nel tuo caso, sia necessario fare particolari esami.
  • Gli accertamenti che possono essere eseguiti oggi in questo campo sono numerosi e spesso sofisticati e costosi: la scelta delle indagini da eseguire cambia da caso a caso e spetta al Medico.
  • Non scegliere di fare esami di tua iniziativa: i risultati sarebbero difficilmente interpretabili e la spesa potrebbe risultare inutile.

Se sei portatore cronico dei virus dell'epatite

  • Parlane, se non lo hai già fatto, con il Medico che potrà aiutarti a definire il tuo stato di salute con gli accertamenti necessari.
  • La positività di alcuni test per i virus dell'epatite non è sempre indicativa dello stato di portatore cronico: rivolgiti al tuo Medico.
  • Puoi non contagiare chi ti è vicino evitando lo scambio di siringhe, aghi, rasoi, forbici e spazzolini da denti. Per alcuni tipi di epatite (B, Delta) quella sessuale è una via di trasmissione importante; anche per l'epatite C è possibile, ma il rischio sembra più limitato.
  • Ricorda che i tatuaggi e i piccoli interventi condotti in condizioni igieniche non buone possono trasmettere i virus dell'epatite.
  • Riferisci sempre di essere portatore di un virus dell'epatite quando ti rivolgi ad un medico: potrai essere curato meglio e il rischio che tu possa trasmettere l'infezione ad altri sarà ancora più basso.
La tua salute dipende anche da quanto fai per il tuo fegato

Bibliografia:
Ricca Rosellini S. Fegato sano. Il segreto per una vita in ottima salute. Edizioni L'Età dell'Acquario, 2010, 152 pp.
Ricca Rosellini S. Transaminasi e malattie del fegato. Merqurio Editore, Napoli, 2009.